Progetto Formativo in House Anticorruzione e Trasparenza

Home/Progetto Formativo in House Anticorruzione e Trasparenza
Progetto Formativo in House Anticorruzione e Trasparenza 2017-08-30T17:44:12+00:00

Progetto Formativo in House Anticorruzione e Trasparenza

L’attività formativa che si propone riguarda sia il “livello generale”, rivolto a tutti i dipendenti (più semplice e diretto) che il “livello specifico”, rivolto agli “addetti ai lavori” (più approfondito e tecnico). I corsi di formazione saranno tenuti da esperti in materia, direttamente presso la sede dell’ente, anche prevedendo interventi per più enti in forma associata, secondo il seguente programma.

Anche il PNA – Piano Nazionale Anticorruzione – approvato dalla CiTIV-ANAC, su proposta del Dipartimento della Funzione Pubblica, dedica una specifica sezione al tema della formazione individuando due livelli:
a. -Livello generale, rivolto a tutti i dipendenti;
b. -Livello specifico, rivolto al responsabile delle prevenzione, ai referenti, ai componenti degli organismi di controllo, ai dirigenti e funzionari addetti alle aree di rischio.

PIANO FORMATIVO

Quattrocolori da oltre un trentennio progetta ed eroga servizi ad alto valore aggiunto per gli enti locali, società miste, enti pubblici economici, consorzi, aziende speciali, aziende ed altro organismi privati. Produce e commercializza prodotti editoriali e tipografici per aziende, privati ed enti locali.

La Quattrocolori, nell’ambito della propria attività di formazione, supporto e tutoring, rivolta alle amministrazioni locali, ha predisposto un pacchetto formativo in materia di prevenzione della corruzione, che prevede la trattazione anche dei connessi argomenti legati alla trasparenza (D. Lgs 33/2013) e al Codici di comportamento nazionale (Dpr 62/2013) e aziendale (art. 54, comma 5, D. Lgs 165/2001).

PROGRAMMA

1) PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE
• il piano Anticorruzione e l’aggiornamento annuale;
• il responsabile della prevenzione della corruzione;
• individuazione, analisi e riduzione del rischio corruttivo;
• modalità di effettuazione dei controlli (regolamento sui controlli interni);
• individuazione dei criteri di rotazione del personale;
• adozione di misure per la tutela dei whistelblower.

2) ANTICORRUZIONE E CODICE DI COMPORTAMENTO
• D.Lgs n. 39/2013, disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e gli enti privati di controllo pubblico;
• regolamenti e direttive per disciplinare gli incarichi e le attività non consentite, per definire le cause ostative al conferimento di incarichi dirigenziali e relativi controlli;
• le dichiarazioni previste dagli artt. 5, 6 e 13 del Codice di comportamento nazionale (Dpr n. 62/2013);
• il Codice di comportamento dell’ente: disposizioni, obblighi e sanzioni.

3) TRASPARENZA E ANTICORRUZIONE
• pubblicità sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici;
• pubblicità incarichi (modelli attestazioni non inconferibilità);
• bandi di gara e contratti (AVCP);
• misure per assicurare l’efficacia dell’accesso civico.

4) TRASPARENZA
• il Programma Triennale Trasparenza e Integrità (PTTI) e aggiornamento annuale;
• il processo di attuazione del programma: misure organizzative volte a garantire la regolarità dei flussi informativi, i responsabili della trasmissione e pubblicazione dei dati;
• la tenuta del sito web;
• art. 14 D. Lgs n. 33/2013- obblighi di pubblicazione concernenti i componenti degli organi di indirizzo politico;
• misure di monitoraggio e vigilanza sull’attuazione degli obblighi di trasparenza: le sanzioni.

Download Documento
Richiedi Informazioni